Installazioni Tutto è interconnesso: Emanuela Lena e Silvia Stucky

Festival del Tempo 2021
Tutto è interconnesso tra uomo e natura

Silvia Stucky / Emanuela Lena: Tutto è interconnesso / Non abbiamo la stoffa delle tartarughe
Giardino Chiesa S. Michele Arcangelo - Sermoneta

Occorre una rivoluzione delle coscienze che possa condurre a un reale cambiamento nello stile di vita e nelle abitudini. L'uomo deve aprirsi alla compassione, e ritornare a dialogare con la natura, in un ascolto attento, in un virtuale inchino ad essa. Ricominciamo ad agire con lentezza: acquisti consapevoli, abitudine al riciclo, riduzione di materiali plastici, uso rispettoso delle risorse, preservazione delle specie, alimentazione etica, battendosi contro l’inquinamento, lo scioglimento dei ghiacciai, e coltivando relazioni di vicinanza nel supporto, nella condivisione e nell'inclusione. 

Natura e scienza insegnano che tutto è interconnesso. In particolar modo, la neurobiologia vegetale ricorda che l’uomo è strettamente legato alle piante da cui dipende per la propria vita. Nonostante questo, stiamo continuando a devastare ciecamente l’intero pianeta.

L’installazione ambientale unisce la trama di fili di Emanuela Lena, i testi poetici di Giovanna Iorio, le immagini di Silvia Stucky, i brani eseguiti da Pierluigi Puglisi (fruibili tramite codici QR), che si intersecano tra i rami degli alberi, invitando a riflettere sui legami di armonia ed equilibrio che permettono la vita. 

Articolo pubblicato il: 5 Ottobre 2021

Installazioni Tutto è interconnesso: Emanuela Lena e Silvia Stucky