Festival del Tempo

Il Primo Festival dedicato al Tempo

Il Festival del Tempo è il primo Festival in Italia dedicato al Tempo: un’indagine multidisciplinare e interdisciplinare sul Tempo, sul Passato, sul Presente e sul Futuro, un luogo dove Costruire Pensieri, Generare l’Arte, Vivere il Tempo. Tutto il territorio nazionale, infatti, è disseminato da realtà, luoghi, centri e borghi nei quali il passato emerge in modo preponderante con tutte le sue storie e tradizioni e diventa attuale e attualizzato nella vita economica, sociale e comunitaria: a noi tutti, dunque, appartiene un passato stratificato, un presente in divenire ed un futuro all’insegna dell’innovazione. Per tale motivo il Festival del Tempo è un format per tutte le città italiane, capace di esprimere e delineare nuove e buone pratiche che si immergono profondamente nelle specifiche realtà territoriali ma che hanno alla base un substrato culturale e scientifico comune. Il Festival del Tempo è un luogo per tutti noi cittadini che viviamo il tempo e lo spazio come memoria e come futuro, che siamo parte del nostro passato ma che lavoriamo alla costruzione di un mondo attuale etico e sostenibile e che vogliamo investire nel Tempo e nella promozione e divulgazione dell’arte, della cultura e della scienza. Il Festival del Tempo, pertanto, indaga la nostra percezione del tempo coinvolgendo innumerevoli discipline del pensiero, generando luoghi sperimentali di indagine sulla memoria e sul futuro e materializzandosi in molteplici attività: tavole rotonde, conferenze, laboratori, forum, concorsi, residenze artistiche, progetti artistici ed editoriali, spettacoli appartenenti a vari generi, ecc..

E TU COME VIVI IL TUO TEMPO?
Scoprilo e costruiscilo con NOI. 

Un Festival per tutti
Giovani e mondo della scuola
Famiglie
Enti, Istituzioni, Fondazioni
Ricercatori e studiosi
Imprese del territorio e realtà operanti in tutta Italia

Un Festival interdisciplinare e diffuso
Momenti di confronto e interattivi
Top Scientist e Artist
Un viaggio nel Passato, Presente e Futuro

COME PUOI PARTECIPARE

LA PAROLA

  • Se sei uno STUDIOSO, uno STUDENTE, un RICERCATORE o un APPASSIONATO sul tempo, mandaci il tuo scritto, noi lo pubblicheremo su queste pagine e costruirai anche tu il Festival del Tempo. Oppure se sei interessato a PARTECIPARE ATTIVAMENTE a tavole rotonde e laboratori, contattaci e facci conoscere il tuo pensiero sul Tempo.

L'IMMAGINE E IL CORPO

  • Se sei un ARTISTA vai alla Sezione Call4artist.

IL MOVIMENTO

  • Se sei un'IMPRESA o ENTE PRIVATO O PUBBLICO di qualsiasi natura e vuoi proporre collaborazioni e progetti, vai alla Sezione Partner, contattaci e costruiremo insieme il Festival del Tempo.

PARTECIPA ANCHE TU AL FESTIVAL DEL TEMPO!

Il Festival del Tempo aderisce all’Agenda 2030 e ai 17 obiettivi ONU, in particolare lavora sugli obiettivi: 8. lavoro dignitoso e crescita economica 9. imprese, innovazione e infrastrutture 11. città e comunità sostenibili.

Il Festival del Tempo, con la direzione artistica di Roberta Melasecca, è promosso dall’Associazione ONLUS “Centro d’Arte e Cultura di Sermoneta” e da A.S.D e culturale Clandestina.

Il Festival del Tempo è una idea originale di Roberta Melasecca, architetto e curatrice, ambasciatrice Rebirth Project/Terzo Paradiso Cittadellarte - Fondazione Pistoletto ONLUS.

Il marchio del Festival del Tempo è depositato presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

"Ogni storia personale e collettiva è plasmata da segnali e scie che si dipanano in un presente in continuo divenire e che costituiscono il nostro dna, il nostro profondo essere nel tempo e nello spazio, il nostro permanere nei luoghi attraverso successive stratificazioni. Costruiamo paesaggi urbani ed umani, ci adattiamo ad essi, li trasformiamo e li proteggiamo, scaviamo e ricostruiamo, ci nutriamo di narrazioni che fluiscono continue in oggetti ed azioni. Raccogliamo memorie e le usiamo per predire e generare il futuro, desiderando una sorta di atemporalità. Il tempo si poggia sui luoghi come velo completamente trasparente, che rivela celati desideri, ombre, immagini lontane e vicine, visioni di realtà coincidenti dove passato, presente e futuro si rincorrono.” (Roberta Melasecca) 

Articolo pubblicato il: 8 Gennaio 2020

Festival del Tempo